Introduzione a Convertflow

Written by
Flavia Azzi

Introduzione a Convertflow

Written by
Flavia Azzi

Introduzione a Convertflow

Written by
Flavia Azzi

Nel mondo di oggi, dove tutti comunicano e sono costantemente interconnessi, il processo di interazione con la clientela e di acquisizione di nuovi contatti è in continua evoluzione. Il complesso di strategie e strumenti che viene applicato per far crescere gli obiettivi di business di un’azienda è il web marketing e questi, a sua volta, si avvale di una serie di tool. Qui parleremo di uno di questi, CorvertFlow, ma, prima di affrontare una panoramica delle sue funzionalità, capiamo perchè ci si dovrebbe avvalere di uno di questi strumenti.


Oggi quasi tutte le aziende hanno un loro website, ma non sempre nel sito vi sono integrazioni specifiche che indirizzano l’utente a compiere azioni mirate. Supponiamo che un’azienda venda lampade e abbia come obiettivo la vendita di una nuova linea di abat-jour: potrebbe non essere sufficiente inserire un’immagine graficamente ben realizzata in home page, ma essere più efficace inserire un popup o uno sticky bar che ricordi all’utente in ogni pagina del sito la novità. Oppure si può pensare a una campagna social che promuova la nuova collezione, ogni post dovrà condurre a una pagina di atterraggio: meglio far atterrare all’homepage del sito o a una Landing Page costruita ad hoc per delineare le peculiarità della nuova collezione ed eventuali offerte? Se il sito web serve a trasmettere l’identità e conferire valore al brand, la Landing Page è lo strumento per definizione più efficace per le conversioni. Ma come costruire popup, sticky banner e Landing Page? Ecco, qui uno strumento come ConvertFlow ci viene in aiuto.



Tante opzioni, una piattaforma

ConvertFlow è una piattaforma che consente di creare, personalizzare e implementare form, popup, sondaggi e landing page. Spesso si ha la necessità di mettere in campo più modalità per ottenere un risultato e disporre di un unico tool che le gestisca è senz’altro comodo e vantaggioso.

Il cuore di ConvertFlow è la call to action, o "CTA": una volta inserito il sito per il quale si intende creare un’azione, basterà selezionare quella che fa al caso nostro. Nello specifico, le CTA disponibili sono:

  • Landing Page (pagine di atterraggio che consentono di sviluppare nel dettaglio un'offerta o un’attività specifica, rispondendo a un’immediata esigenza di business)
  • Overlay PopUp (classiche finestre che si sovrappongono alla pagina di navigazione, oscurando il contenuto sottostante)
  • Hook Popup (meno invadenti delle precedenti, si agganciano a un angolo della finestra)
  • Embedded CTA (CTA che si agganciano in modo pertinente all’interno di un contenuto)
  • Sticky Bars (bar che si agganciano al margine superiore o inferiore della pagina, agevolano la navigazione e contengono in modo stringato ma efficiente l’invito all’azione)

 

ConvertFlow dispone anche di un’ampia libreria di template per ogni tipo di CTA: consultare modelli già preimpostati ci permette di avere velocemente una panoramica delle possibilità dello strumento in uso e una base da cui partire, utile soprattutto se siamo alle prime armi.




Che si decida di cominciare da zero (start from scratch) o di utilizzare un modello, accedendo al Builder è possibile personalizzare la nostra CTA, disponendo come più efficace per il nostro obiettivo testi, immagini, form, questionari e molto altro. ConvertFlow ci permette di aggiungere automazioni integrandosi facilmente con svariati email service: modalità indispensabile quando si utilizzano form o questionari. È inoltre possibile aggiungere degli step, ovvero delle pagine, a una CTA, allo scopo di guidare l’utente e indirizzarlo verso l’azione.


Nel marketing, per fortuna, è tutto perfettibile e sarà solo l’impatto con l’utenza reale a dirci quanto una landing page o un popup è performante: per aiutarci a capire quali sono le aree di miglioramento è sempre utile far uso di A/B test. ConvertFlow ci consente di aggiungere in modo agevole e veloce varianti diverse della nostra CTA, in questo modo avremo modelli di comparazione che consentono di ottimizzare gli output. Per analizzare i risultati sono indispensabili gli strumenti di analisi offerti da CF stesso. Quando realizziamo una variante disponiamo di una visualizzazione essenziale ma efficace dei principali parametri da comparare, ma esiste anche un’area Insight che ci permette di entrare nel dettaglio di ogni nostra CTA.






Integrazioni e integrati

ConvertFlow si integra perfettamente in modo nativo con molti altri marketing tool, permettendo di settare al meglio ogni nostra action senza passare per strumenti esterni. Questo rappresenta un grande risparmio di tempo e di costi, vantaggi di certo non trascurabili.





L'utilizzo di ConvertFlow è semplice grazie alla sua interfaccia intuitiva e alla facile portata non richiedendo particolari competenze di coding.


Naturalmente esistono altri tool come Instapage per le landing page, Sleeknote per i popup o Active Campaign per l’email marketing. Tuttavia se la necessità è di disporre di un ampio numero di CTA utilizzando un solo tool che sia semplice e ben funzionante, ConvertFlow rappresenta un’ottima opzione.








Flavia Azzi
UI Specialist